Per visualizzare questo contenuto devi accettare di utilizzare i cookie.

in che senso cultura cristiana

Esiste una visione cristiana della realtà? Questa domanda, ci sembra, da un lato equivale a quest'altra: chi è Gesù Cristo? Un uomo (profeta, o visionario, o eroe, o pazzo) oppure il Figlio di Dio, Uomo-Dio?

Se Cristo non è che un Uomo, data oltretutto la grande distanza temporale che ci separa da Lui, non esiste concezione, quindi cultura, cristiana. Non vi sarebbe allora infatti alcuna ragione di resistere alle mode, alla pressione che via via le circostanze storiche e culturali contingenti esercitano. Per molti, che si dicono cristiani, è così. Non si può e non si deve fare altro che abbandonarsi fiduciosi all'onda incontrastabile della storia, porti dove porti. In questo modo però si relativizza ciò che è assoluto.

Ma se Gesù Cristo è Dio, nessun condizionamento storico e nessuna differenza culturale, sociale o temperamentale può prevalere sulla Sua Presenza. E dalla Sua Presenza nasce un nuovo sguardo sulla realtà, che non va contro la ragione, ma la lievita e la sostiene, potenziandone e dilatandone la capacità di rendersi conto della realtà.

Nasce dunque una cultura cristiana, che se nelle sue linee essenziali è già contenuta nel Vangelo e non muta nel corso della storia, è d'altra parte continuamente chiamata a confrontarsi con la circostanza contingente.

Cultura cristiana però non significa, d'altro lato, che si possa dedurre meccanicamente e immediatamente ogni possibile implicazione della fede, come pretendono i fondamentalisti: la storia, l'esperienza e il rapporto intersoggettivo sono dati appunto perché cresca l'intelligenza della fede; ciò che non era chiaro ieri, lo è diventato di più oggi, ciò che non è chiaro oggi, lo potrà diventare domani.

In questo senso, bisogna evitare anche il rischio opposto a quello detto prima, cioè di assolutizzare del relativo. Come hanno fatto nella storia, coloro che vedevano il geocentrismo come richiesto dalla fede. O come coloro che rifiutano l'evoluzionismo (che non coincide col darwinismo) in nome della fede.

Questo sito, senza alcuna pretesa, vuole essere un servizio a tale cultura.

Per visualizzare questo contenuto devi accettare di utilizzare i cookie.